Come ricavare benzina dal liquame

Un progetto green per alimentare i furgoni di trasporto latte

883

Produrre energia dagli escrementi degli animali. Pochi giorni fa Arla ha presentato il primo allevamento di vacche da latte del Regno Unito in cui le feci di circa 500 animali saranno utilizzate per creare 27.000 kg di biocarburante per “alimentare” i camion di consegna del latte. Un test che durerà circa tre mesi e ridurrà l’impatto del carbonio di circa 80 tonnellate.

L’iniziativa farà sì che, per la prima volta, gli allevatori consegnino i reflui zootecnici ad un impianto di digestione anaerobica vicino alla loro azienda, dove verranno trasformati in diversi componenti, tra cui il biometano pulito, e convertiti in combustibile utilizzabile.

La sperimentazione renderà Arla la prima azienda britannica a utilizzare i rifiuti dei propri allevamenti per generare energia per il trasporto del latte, dal processo verranno creati anche fertilizzanti ricchi di nutrienti naturali che gli allevatori potranno utilizzare in azienda, sviluppando così, per la prima volta, un ciclo aziendale completamente chiuso.

Il test durerà 3 mesi e utilizzerà due camion con cisterna speciali, adattati per utilizzare i biocarburanti per trasportare il latte nei siti di trasformazione.

In occasione del lancio dell’iniziativa, la cooperativa di proprietà degli agricoltori ha presentato la prima stazione di rifornimento del Regno Unito alimentata da vacche da latte, in un’azienda agricola a Winslow (Buckinghamshire). «Molti di noi riconoscono quanto sia prezioso il latte, ma molti non sono consapevoli del fatto che il liquame è altrettanto importante: lavorandolo in questo modo otteniamo una fonte illimitata di energia. Inoltre, il digestato rimasto dopo il processo è un ricco fertilizzante per i campi, quindi è una vittoria per tutti», spiega un allevatore.