In Cina impazziscono per il Tiramisù

Aumentata l’esportazione del mascarpone

238
Tiramisu Italian traditional dessert

Resistere di fronte a una fetta di tiramisù, uno dei dolci italiani più conosciuti al mondo è impossibile. Almeno in Cina dove, complice l’amore che la popolazione orientale sta dimostrando nei confronti di questo dessert, il mascarpone – formaggio indispensabile per la preparazione – sta letteralmente spopolando, con incrementi a tre cifre delle esportazioni. Stesso discorso vale per la panna, che lo scorso anno (nonostante il lockdown) ha fatto segnare un aumento del 145% dell’export e nei primi sei mesi di questo viaggia a +600%.

Complessivamente, in Cina, l’export dei formaggi freschi ha raggiunto le 3.800 tonnellate, mettendo a segno un +147% in quest’inizio dell’anno. Un successo trainato dal gusto e dalla qualità dei nostri formaggi, ma anche dall’aumentata attenzione dei consumatori cinesi per la sicurezza alimentare causata dalla pandemia: i prodotti italiani sono ritenuti in grado, a ragione, di offrire le migliori garanzie di salubrità.

«Caratteristiche che fanno dei nostri prodotti i benvenuti in ogni parte del mondo – commenta Paolo Zanetti, presidente di Assolatte -. Anche in Cina, paese target della nostra attività pluriennale di promozione, dove la tradizione alimentare è altra, basata su prodotti a base di soia e certamente non sulle proteine animali. Ma è evidente che i vantaggi nutrizionali legati al loro consumo, insieme alle qualità organolettiche e alle caratteristiche di sicurezza, stanno producendo un rapido cambiamento nelle abitudini alimentari di questo Paese».