Sette anni in grotta Ecco il Super Pecorino

32

È probabilmente uno dei formaggi più stagionati in Italia, ma non solo.

Sette anni, 84 mesi di stagionatura per il Pecorino romano prodotto da Tonino Pintus, titolare dell’azienda “S’Ena de sa pira”, in provincia di Olbia. Una scommessa – al momento vinta, stando al grado di apprezzamento dei consumatori – quella del casaro sardo, che punta tutto sulla diversificazione dei formaggi e sulla necessità di smarcare il pecorino romano dall’idea di essere un prodotto soltanto da consumare grattugiato.

Per far stagionare le forme, l’azienda sfrutta alcune cantine a 700 metri d’altitudine e monitora il processo attraverso macchinari e strumentazioni all’avanguardia, nonostante il percorso segua le orme della tradizione. Il latte – come dichiara Pintus a La Nuova Sardegna –è quello “migliore”, quello munto tra febbraio e aprile, dalle varie aree dell’isola, dal Meilogu, dalla piana di Ozieri, dal Monte Acuto.