Una cipolla che va a ruba

43

Ronde per pattugliare i campi e telecamere di sorveglianza. È la strategia che a Breme, piccolo borgo della provincia di Pavia, i produttori della cipolla rossa del paese (diventata presidio Slow Food) hanno messo in campo per scongiurare i furti.  Nella terra tra il centro abitato e il Po, Francesco Berzero, sindaco e presidente dell’associazione di produttori, ogni notte perlustra la zona. Qualche volta, però, il colpo va a segno: in un caso, ad esempio, è stato portato via un quintale e mezzo di cipolle di Breme, che poco alla volta si stanno facendo conoscere.