Meno spreco con le confezioni Biraghi

Le pratiche chiusure mantengono la freschezza dei prodotti

323

La Giornata Mondiale contro lo spreco alimentare ha rappresentato un’occasione importante per Biraghi, azienda piemontese tra le più importanti realtà italiane della trasformazione casearia, di evidenziare il proprio impegno nella lotta contro questo problema globale. Da sempre, l’azienda si preoccupa di limitare lo spreco alimentare, sia per preservare l’ambiente sia per garantire una spesa più efficiente ai consumatori.

Coniugando l’esperienza nella tradizione casearia con le più moderne tecniche di produzione, la Biraghi ha progettato confezioni che offrano un alto contenuto di servizio e un valore aggiunto ai propri clienti. La chiusura salva-freschezza è stata applicata a tutti i prodotti confezionati: dalla zip apri-chiudi del Grattugiato Gran Biraghi e dei Petali al tappo della Gran Ricotta Super Cremosa e del Grattugia Facile, fino alla vaschetta del Gorgonzola Dop.

Queste soluzioni, studiate specificatamente per ogni prodotto, hanno lo scopo di preservare la freschezza del prodotto e ridurre lo spreco alimentare.

La Biraghi non si è limitata però solo alle chiusure: anche le porzionature dei prodotti sono state attentamente progettate. La grammatura ottimale per ogni prodotto, come i 100 grammi del Grattugiato Gran Biraghi, i 200 grammi del Gorgonzola Dop, i 230 grammi della Gran Ricotta Super Cremosa, è stata scelta per soddisfare le esigenze quotidiane di una famiglia, evitando così la sovrabbondanza e la conseguente dispersione del prodotto.

L’azienda, dunque, si è impegnata a proteggere sia il prodotto che l’ambiente, attraverso l’utilizzo di confezioni innovative che garantiscano una freschezza duratura. La lotta contro lo spreco alimentare è quindi una battaglia che l’azienda porta avanti ogni giorno, dimostrando la propria attenzione alla sostenibilità e al benessere dei consumatori.